Come arredare il terrazzo in città. I consigli per sfruttarlo al meglio

Come arredare il terrazzo in città. I consigli per sfruttarlo al meglio

Arredare il terrazzo ti risolve l’estate

Milano. Giugno inoltrato. Il caldo comincia – finalmente – a farsi sentire. L’estate ti piace, ma anche ti affatica. È naturale che cominci a guardarti intorno in cerca di strategie per sconfiggere l’afa. Prima di decidere di emigrare al Polo, prova a pensare a una soluzione meno drastica. Spesso infatti, per star bene in estate non serve andare tanto lontano; basta arredare il terrazzo in modo da sfruttarlo al meglio.

terrazzo in città

Arredare il terrazzo con stile e organizzarlo secondo le tue esigenze può essere la chiave per rendere piacevoli le torride giornate estive in città.

Che sia un piccolo balcone o una grande terrazza, le cose da fare per godere pienamente di questo spazio sono molte: fresche colazioni energizzanti, sessioni di studio matto e disperato, pennichelle in compagnia di un buon libro, cene romantiche al lume di candela, o anche allegre serate in compagnia di amici!

Ma come arredare un terrazzo in città?

La prima regola è analizzare lo spazio.  Perché affastellare mobili troppo grandi in un balconicino, o lasciare mezzo vuota una grande terrazza? Se hai a disposizione un terrazzo molto ampio, dovrai organizzare bene le idee, creando un ambiente uniforme e gradevole, magari suddiviso in zone adatte ai diversi momenti della giornata. In caso di metratura ridotta, invece, meglio puntare su mobili e accessori espandibili e sedie pieghevoli, da riporre in un angolo quando non li utilizzi.

In generale, però, prima di tutto chiediti quando e perché vuoi stare in terrazza. A che ora del giorno (o della notte)? Per rilassarti o per cenare? Da solo o in compagnia?

Forse per rispondere a queste domande ti immaginerai grandiosi barbecue in terrazza, oppure ti vedrai adagiato su cuscini e morbidi tappeti in stile vagamente orientale, o ancora intento a coltivare piantine aromatiche nel tuo orto sul balcone. Solo conoscendo le tue esigenze e i tuoi desideri potrai creare uno spazio che ti rispecchia!

piante in terrazza

Partiamo dal basso. Il pavimento

Una volta capito l’uso che vorresti farne, bisogna passare alla pratica e cominciare a progettare in concreto come  arredare il terrazzo.

Una buona idea può essere partire dal basso, cioè dal pavimento. Tra i pavimenti per esterni esiste una grandissima varietà di scelta. La tipologia più conveniente è sicuramente quella delle piastrelle in PVC, resistenti e facili da installare.
Se avevi in mente una soluzione più naturale, potresti optare per delle piastrelle modulari in legno trattato per esterni : facili da posare, doneranno all’ambiente un tono caldo e raffinato.Ultimamente va molto di moda anche pavimentare il balcone con l’erba sintetica: terrazzo green garantito!

terrazzo con pavimento in legno

Anche il colore fa la sua parte

Per arredare il terrazzo con stile, devi prestare molta attenzione ai colori. Per creare un ambiente esotico gioca con le tinte calde, come il giallo paglierino, il beige, il marrone, ma anche il rosso e l’arancio. Se sogni un terrazzo in stile provenzale, stai su colori neutri, abbinati alla tipica tonalità lavanda. Se infine nel tuo terrazzo di città vuoi ricreare un angolo di mare, punta sul binomio bianco/blu e naturalmente su tutte le  sfumature degli azzurri.

Tende e tessuti

Le tende possono essere un valido alleato nell’arredamento di un terrazzo, soprattutto in città. Non solo perché danno personalità agli ambienti e contribuiscono a creare l’atmosfera e lo stile che desideri. Ma anche perché puoi utilizzarle per creare un angolo intimo, al riparo dal sole, ma soprattutto dagli sguardi indiscreti. Un modo originale per creare un’oasi di pace anche nel cuore caotico di una grande metropoli.

La scelta di colori e materiali è ampia, e può davvero fare la differenza nella tua terrazza. L’unica accortezza è quella di utilizzare tessuti resistenti, adatti a stare all’aperto e lavabili, in modo da non doverli sostituire di frequente.

E le piante… ovviamente

In un terrazzo che si rispetti non può mancare un’anima green. Le piante creano ombra e contribuiscono a rendere lo spazio più vivibile e rilassante. Per guadagnare un angolo isolato dal contesto urbano e dalla vista dei vicini, una soluzione ideale sono le piante rampicanti. Tra tutte, il gelsomino regalerà un profumo inebriante alle tue serate d’estate. E che dire invece del meraviglioso glicine, o della coloratissima bouganville per creare un bel pergolato sotto cui pranzare in estate?  Di grande effetto sono anche i vasi da appendere alla ringhiera, che doneranno un tocco di colore al tuo terrazzo lasciando libera la superficie a terra. Se poi hai la passione per l’orto, puoi dedicare una zona del tuo terrazzo alla coltivazione in vaso di frutta e verdura di stagione. E non dimenticare le piante aromatiche: sono utilissime in cucina, facili da coltivare e il loro profumo si spanderà per tutto l’ambiente!

bougainville in terrazzo

Una precisazione. Una volta scelte le piante per il terrazzo, dovrai ovviamente occuparti di come mantenerle in vita. Se sai di avere impegni pressanti che non ti consentono di bagnare il balcone quotidianamente, potresti pensare di installare un impianto di irrigazione. Oggi sul mercato sono disponibili tante soluzioni molto duttili, economiche e facili da montare anche da soli.

Prima di procedere, in ogni caso, dai un’occhiata al regolamento di condominio (che è uno dei criteri da valutare prima di acquistare una casa): può darsi che preveda alcuni accorgimenti per l’installazione di vasi e fioriere e soprattutto sulle modalità e gli orari in cui innaffiare le piante. Nella peggiore delle ipotesi rischi di incorrere nel reato di getto pericoloso di cose (articolo 674 c.p.).

innaffiare il terrazzo

Le luci giuste per accendere l’atmosfera

Quando si parla di arredamento bisogna parlare di illuminazione. Anche in terrazza. Se infatti di giorno, ovviamente, è sufficiente la luce naturale, arredare il terrazzo per sfruttarlo al meglio anche la sera servono delle luci efficaci e allo stesso tempo d’atmosfera.

Se lo spazio è ristretto, la scelta migliore sono le applique da muro per esterno – che non creano ingombri a terra – da posizionare nei punti più importanti del balcone, in corrispondenza della porta o dove sono collocati i tavoli e le sedie.

Importante l’illuminazione orizzontale (faretti etc) per evidenziare eventuali ostacoli. In generale, un po’ di fantasia non guasta mai; quindi via libera anche a soluzioni creative come lanterne, lampade di design, vasi luminosi e quant’altro per creare un’atmosfera suggestiva e romantica.

luci-in-terrazza

Infine gli accessori

Arredare il terrazzo con gli accessori giusti è molto importante. Tavoli, sedie e vasi, ma anche candele,tovaglie, lampade e cuscini. Tutto deve essere studiato per creare l’atmosfera che più ti rappresenta e ti fa sentire a tuo agio.

Chi ama il fai da te può pensare di ridare nuova vita a complementi d’arredo riposti in cantina o puntare sui mille usi dei pallet, ovvero i bancali di legno, sempre più utilizzati per realizzare oggetti dallo stile semplice e genuino, ma al tempo stesso originale e chic.

… insomma, non servono altezze vertiginose, metrature esagerate e nemmeno una vista mozzafiato. Se progetti lo spazio con cura e passione, anche il più piccolo dei balconi può trasformarsi in un fresco angolo di paradiso in città.

Lascia un commento

Ci impegniamo al massimo per fornire in questo Blog informazioni autorevoli e documentate, ma purtroppo

non ci è possibile rispondere a quesiti specifici dei nostri lettori.

Gli esperti di Filcasa potranno fornire soltanto pareri di carattere generale su questioni di largo interesse e non affrontare singole problematiche eventualmente segnalate nei commenti. Ci auguriamo che questa risorsa possa comunque risultare utile a chi desidera essere aggiornato su temi inerenti al mondo immobiliare.